Artisti in Mostra: Giorgio Sommer

Francoforte sul Meno, 1834 – Napoli, 1914. E’ stato un fotografo tedesco.

Dopo gli studi commerciali si dedicò completamente alla fotografia, divenendo uno dei più famosi e prolifici fotografi del XIX secolo. Lavorò dapprima in Svizzera, ove produsse immagini in rilievo di montagne per il governo elvetico. Nel 1856 trasferì i suoi affari a Napoli e successivamente (1866) formò un sodalizio con il fotografo tedesco Edmund Behles (noto anche come Edmondo Behles) che possedeva uno studio a Roma. Operando dai rispettivi studi a Napoli e a Roma, Sommer e Behles divennero i più prolifici produttori di fotografie in Italia. Il catalogo di Sommer includeva immagini dai Musei Vaticani, dal Museo archeologico nazionale di Napoli, le rovine romane a Pompei, ma anche strade ed architetture di Napoli, Firenze, Roma, Capri e Sicilia. Le foto più belle fra tutte sono quelle da lui pubblicate nell’album Dintorni di Napoli, che conteneva più di un migliaio di immagini di architetture e “scene di vita quotidiana” napoletana. Le “scene di vita quotidiana” erano, in realtà, ricostruite in studio, essendo all’epoca impossibile, per i tempi d’esposizione, riprendere soggetti in movimento.

Nel 1872, documentò l’eruzione del Vesuvio in una serie di affascinanti fotografie. Continua a leggere

Annunci

Al via alla Sala Incontro la mostra fotografica ‘Il Tempio di Hera tra passato e presente’

BernaldaMentre il  Comitato per la Difesa delle TerreJoniche  rimane uno spazio aperto di partecipazione, mobilitazione proposta di cittadini e soggetti organizzati del territorio per rivendicare la sicurezza e i diritti delle comunità, alcuni suoi componenti più attivi hanno dato vita all’Associazione TerreJoniche A.P.S (Associazione di Promozione Sociale) che interviene per elaborare, promuovere e gestire progetti ed iniziative.

Fra i fini che  l’Associazione TerreJoniche si è dato è quello di curare e valorizzare la storia e la cultura del territorio e delle sue comunità.
Nasce, cosi, il sostegno della stessa alla Mostra Fotografica “Il Tempio di Hera fra passato e futuro” che Katya Madio (Presidente dell’Associazione TerreJoniche) ha promosso e curato con la collaborazione della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Basilicata e dell’Associazione stessa, il Patrocinio del Comune di Bernalda e il sostegno di alcuni sponsor: Galleria Foma e Hotel Giardino Giamperduto.

Segue Comunicato stampa

Continua a leggere

Concept: ‘Il Tempio Di Hera Tra Passato E Presente’

Sono figlio della terra e del cielo stellato
 Pitagora

Negli stessi luoghi, accolti dai templi di Hera e di Apollo, come se il tempo non fosse mai passato, arriva ancora l’eco delle parole del grande matematico.

Nel Museo di Metaponto come in tutti i luoghi dove sono depositati gli antichissimi semi della nostra storia, ritornano alla vita Greci, Romani, primissimi popoli che hanno abitato la nostra regione.
Una identità complessa e multiforme, fatta, per dirla come Don Giuseppe De Luca, “con il peso di tre millenni ininterrotti di civiltà”.
Continua a leggere

“Un fiume d’arte: la location”

Per la mostra “Un fiume d’arte liquidaMente affiora” è stata scelta come location gli ipogei di Piazza San Francesco a Matera, caratterizzati da un grande ingresso interamente sotterraneo da cui dipartono una serie di spazi irregolari con pareti in tufo che si sviluppano sotto la piazza omonima sino a collegarsi all’Auditorium Comunale Gervasio.
L’origine degli ipogei di San Francesco coincide molto probabilmente con l’edificazione della chiesa di San Francesco, un tempio ipogeo degli inizi del XIII dedicato ai santi Pietro e Paolo.
Gli ambienti sotterranei della Piazza di San Francesco sono una location molto suggestiva per questa è stata preferita ad altre meglio organizzate e più strutturate. All’interno infatti era possibile costruire in cantiere ancora in costruzione che riusciva a rendere meglio che altrove l’idea sia di quello che un’alluvione porta con se dopo (umidità, pareti incrostate da muschi, etc.) ma anche il work in progress dopo che l’evento calamitoso è passato e bisogna rimboccarsi le maniche per ‘risorgere dalle ceneri’. L’idea del cantiere, inoltre ben si adeguava alle azioni del Comitato TerreJoniche e alla sua battaglia che era tutta da svolgersi.

Ecco le foto del prima

Questo slideshow richiede JavaScript.

…del dopo con allestimento work in progress…

Questo slideshow richiede JavaScript.

21 Marzo 2012: Conferenza stampa e incontro con gli artisti

Conferenza stampa del Comitato per la Difesa delle TerreJoniche per la presentazione del forum nazionale “MaiPIù”. Erano presenti l’Associazione Pietre Volanti di Potenza insieme ad una nutrita delegazione di artisti del territorio che hanno donato le loro opere per costituire un fondo a favore del Comitato. Le opere saranno in mostra a Matera c/o gli Ipogei di San Francesco a partire da Venerdì 30 marzo 2012.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un fiume d’arte liquidaMente affiora. L’evento.

Un cammino visivo, un incrocio architettonico di linee, forme, luci ed ombre. Un raccontare attraverso l’arte congelando l’attimo per descrivere, in maniera unica e irripetibile, un evento catastrofico come la bombe d’acqua e i disastri ambientali in una location che sarà il trait d’union tra passato, presente e futuro.

Oltre 30 opere tra dipinti, sculture, fotografie e video.

Due laboratori artistici realizzati da due istituti d’arte: liceo artistico “C. Levi” di Matera e Liceo artistico di Firenze.

Giovani artisti impegnati in performance ed estemporanee.

Un viaggio che accoglierà tutti coloro che desidereranno lasciarsi trasportare da un cantiere sempre in fermento, sospesi su ponteggi di forme e linguaggi espressivi, affascinanti e imperdibili in cui i nostri amati artisti, facendo ricorso alla loro creatività, hanno rappresentato questo immenso, incontenibile fiume che è la vita attraverso linguaggi diversi e articolati, passando per esperienze spaziali, tensioni, divagazioni e paesaggi a volte riconoscibili, a volte surreali, sempre al limite tra ironia e poesia. Continua a leggere

Mostra/ Estemporanea: “Un fiume d’arte liquidaMente affiora”.

Premessa

Manifesto programma iniziative anniversario alluvione Marzo 2012

Manifesto programma iniziative anniversario alluvione Marzo 2012

Ad un anno di distanza dall’alluvione del 1° e 2 Marzo 2011 il Comitato per la Difesa delle TerreJoniche propone fra i giorni 30, 31 Marzo  e  1° Aprile 2012 una serie di iniziative con un duplice obiettivo: quello di tenere alta l’attenzione nel territorio Lucano e Pugliese sui problemi ancora irrisolti e quello di sensibilizzare i cittadini e le istituzioni ai fenomeni dei disastri naturali con particolare riferimento alle alluvioni, trasformandoli da soggetti passivi ad interlocutori attivi perchè, la tutela dell’ambiente è un diritto, ma la prevenzione un dovere di ognuno di noi.

Nell’ambito delle manifestazioni previste in quei giorni siamo lieti pertanto di invitare artisti nazionali e locali in un’estemporanea di opere realizzate in loco nello spazio messo a disposizione nella splendida cornice dei Sassi grazie al patrocinio del Comune e dalla Provincia di Matera. Continua a leggere